VOLIERA GEMINI-D

    • Consente di allevare un numero di capi al metro quadro maggiore rispetto a quelli allevabili con metodo dell'allevamento a terra
    • Alimentazione in testata effettuata mediante vaschetta di alimentazione o riduttore di pressione
    • Sistema di alimentazione e di abbeveraggio installati su ogni piano, dotati anche di trespolo
    • Un sistema di nastri per il trasporto delle deiezioni garantisce il periodico asporto della pollina verso l'esterno del capannone
Per scaricare i contenuti bloccati devi essere un utente registrato.
Accedi con i tuoi dati nel box ACCESSO RISERVATO oppure richiedi l'accesso.

Lo scopo di questa voliera è di poter allevare a terra le pollastre che diventeranno ovaiole per la produzione d'uova destinate al consumo nelle categorie a terra, all'aperto e bio.
Attualmente l'allevamento a terra della pollastra è scarsamente remunerativo per le basse densità d'animale che si possono allevare per metro quadro di capannone. Quelle allevate in gabbie tradizionali, spesso non si adattano facilmente all'allevamento, in fase di produzione, a terra. Ecco il perché della voliera che consente di allevare un maggior numero di capi a metro quadrato di superficie, e al tempo stesso permette agli animali di fare "ginnastica" cioè li abitua a muoversi in spazi aperti. In un capannone da m 12 x 70.50 con una voliera a tre piani si possono allevare 29.952 soggetti, pari a 35 capi/m 2 di superficie di capannone.
Le voliere Gemini sono disponibili a 3 o 4 piani, a 8 - 12 - 16 fori, che possono ospitare 32 capi/foro, elementi da cm 241 di lunghezza per cm 177 di larghezza. I piani inferiori vengono tenuti chiusi per le prime tre - quattro settimane, per consentire di effettuare lo svezzamento dei pulcini. Trascorso questo periodo gli sportelli vengono aperti e gli animali sono liberi di muoversi per tutto il capannone.
L'alimentazione viene effettuata con circuiti di mangiatoie a catena, dotate di trespolo, su ogni piano. L'abbeveraggio è garantito da abbeveratoi a goccia posti sui primi due piani, la cui altezza è regolabile. Sotto ogni piano scorrono nastri di polipropilene per l'asporto delle deiezioni, che a richiesta possono essere dotati di sistema d'essiccazione con immissione d'aria sul nastro stesso. La pollina è periodicamente convogliata all'esterno da un altro nastro trasversale che si trova in fondo al capannone.